Chi ha paura della parola aborto? L'amministrazione Biden, a quanto pare — 2021

Anna Moneymaker/Getty Images. Chris Kleponis/CNP/Bloomberg/Getty Images. Durante una conferenza stampa lunedì, il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha affrontato la decisione della Corte Suprema di ascoltare una sfida contro Il divieto di aborto di 15 settimane del Mississippi - tutto senza dire una volta la parola aborto. Invece, ha usato la messaggistica costantemente impiegata dal presidente Joe Biden e dalla sua amministrazione, il ciclismo attraverso frasi che alludono chiaramente all'aborto quando usato nel contesto, ma evitando la parola vera e propria. Negli ultimi quattro anni, diritti fondamentali come il diritto all'assistenza sanitaria e il diritto di scelta sono stati sotto attacco, ha detto Psaki ai giornalisti durante il briefing. Il presidente e il vicepresidente si impegnano a garantire che ogni americano abbia accesso all'assistenza sanitaria, compresa l'assistenza sanitaria riproduttiva, indipendentemente dal reddito, dal codice postale, dalla razza, dallo stato di assicurazione sanitaria o dallo stato di immigrazione. In quanto tale, il presidente si impegna a codificare capriolo indipendentemente... dall'esito di questo caso.AnnuncioPiuttosto che usare la parola aborto, sia Biden che Psaki hanno continuato a optare per termini eufemistici come salute riproduttiva o accesso alla scelta. Per essere chiari, un aborto tecnicamente rientra nel più ampio ombrello della salute riproduttiva; tuttavia, evitare la parola consente lo stigma. Anche questa non è un'istanza una tantum per il team di Biden. Se non lo stai ascoltando, l'omissione passerebbe quasi inosservata. Ma dopo un ulteriore esame, l'esclusione diventa lampante perché l'amministrazione lo fa praticamente ogni volta. Non lo ha detto affatto da quando è entrato in carica, ma sicuramente molto prima, Renee Bracey Sherman, fondatrice del organizzazione di narrazione dell'aborto We Testify , ha detto alla rivista Cambra. Ho iniziato a notarlo praticamente dal primo giorno con la prima conferenza stampa che la Casa Bianca ha tenuto il giorno dell'inaugurazione. Durante la prima conferenza stampa della Casa Bianca, Owen Jensen, un giornalista della rete televisiva cattolica EWTN, ha chiesto a Psaki dell'emendamento Hyde, che vieta ai finanziamenti federali di coprire i servizi di aborto. Psaki ha evitato la domanda, invece scegliendo di concentrarsi sull'appartenenza religiosa di Biden . Colgo l'occasione per ricordare a tutti voi che è un cattolico devoto e qualcuno che frequenta regolarmente la chiesa. Ha iniziato la sua giornata frequentando la chiesa con la sua famiglia questa mattina, ma non ho più niente per te su questo, ha detto. Questo ha creato un precedente che ha continuato a permeare le conferenze di Psaki. Ma Bracey Sherman ha anche notato che, oltre a omettere la parola aborto, ci sono altre cose che fanno risaltare la posizione di Biden sul diritto di scegliere. In campagna elettorale, Biden ha passato meno tempo a rispondere alle domande sull'aborto che ha fatto domande su altri punti di discussione della campagna, ha notato. Su ogni singola questione presumibilmente progressista, è stato molto chiaro nell'impostare un tono e dei valori, ha affermato Bracey Sherman. Come mai non può farlo per l'aborto? Parla di voler andare alla grande con l'aborto, la giustizia economica e il sostegno alle donne. Immagina questo. Se parlassero dell'importanza del diritto di voto, ma non pronunciassero mai la parola voto, sarebbe strano, vero?AnnuncioQuindi, perché evitare di dire 'aborto' se l'amministrazione lo sostiene? Biden's posizione pubblica sui diritti riproduttivi si è spostato nel corso della sua lunga carriera politica. Da cattolico praticante, inizialmente ha criticato Roe contro Wade . Non mi piace la decisione della Corte Suprema sull'aborto, ha detto in a 1974 intervista con Washingtonian . Penso che sia andato troppo lontano. Non credo che una donna abbia il diritto esclusivo di dire cosa dovrebbe accadere al suo corpo. In più occasioni, almeno fino al 1983, Biden ha votato contro le proposte per gli aborti finanziati da Medicaid , per rimuovere le esenzioni per incesto e stupro e per impedire ai dipendenti federali di ottenere servizi di aborto attraverso la loro assicurazione sanitaria, riferisce Axios. Nel 2006, Biden ha detto Mensile del Texas , Sono un po' strano nella mia festa. Ho fatto arrabbiare molto i gruppi - i gruppi di donne e altri - perché non sosterrò i finanziamenti pubblici e non sosterrò l'aborto con parto parziale. Va notato: 'aborto con parto parziale' e 'aborto tardivo' sono termini medici non reali ; sono stati inventati dalla comunità anti-scelta per diffamare coloro che interrompere la gravidanza in una fase successiva , una procedura rara spesso eseguita a causa di complicazioni mediche. È difficile trovare casi in cui usi la parola aborto dopo.AnnuncioE nel 2007, durante un'apparizione con Incontra la stampa , Biden sosteneva di essere favorevole al divieto di aborti che si fanno più tardi in gravidanza . Accetto il governo della chiesa personalmente, ma non nella vita pubblica, ha affermato durante un dibattito vicepresidente nell'ottobre 2012. Ma in un dibattito del 2019, Biden ha affermato che i diritti riproduttivi sono un diritto costituzionale. E, infatti, ogni donna dovrebbe avere questo diritto . Ora, nel 2020, nonostante promuova il sostegno ai 'diritti riproduttivi', la squadra di Biden continua a giocare in mezzo alla strada. E questo sembra del tutto intenzionale: non pronunciare la parola 'aborto' evita effettivamente di suonare allarmi conservatori o religiosi. O peggio, uno sguardo alle passate posizioni politiche di Biden sull'aborto. Più recentemente, nel 48° anniversario di Roe contro Wade
ZX-GROD
a gennaio, il Dichiarazione dell'amministrazione Biden in particolare non includeva la parola aborto una volta. Come le altre sue dichiarazioni, si è concentrato maggiormente sulla salute riproduttiva in generale, assicurandosi di menzionare che includeva 'il diritto di scegliere'. È in una carica pubblica da Roe contro Wade passato, ha detto Bracey Sherman. Sono confuso sul motivo per cui ci sia voluto così tanto tempo per questa conversazione. Quando non possiamo chiamare le cose con il loro nome, è permesso che rimanga uno stigma. C'è potere nel chiamare le cose per quello che sono. Eludendo la parola aborto, Biden e la sua amministrazione contribuiscono all'idea che l'aborto è qualcosa di cui dovresti vergognarti a parlare, bollandolo come qualcosa di immorale o tabù. Ma se il presidente, in effetti, vuole perseguire il 'diritto di scelta', allora chiamare l'aborto con il suo nome è forse la parte più cruciale di ciò. La rivista Cambra ha contattato l'ufficio di Jen Psaki per un commento.