Esiste un'epurazione da TikTok delle lavoratrici del sesso? Non se sono già famosi — 2021

Chandan Khanna/AFP/Getty Images. In un altro colpo ai diritti delle lavoratrici del sesso, l'app di social media di condivisione video TikTok starebbe presumibilmente avviando i creatori e le prostitute di OnlyFans dalla sua piattaforma per aver violato le politiche sul sesso e sulla nudità, Rolling Stone rapporti . I creatori che hanno visto i loro account eliminati dall'app a novembre in quella che è stata definita un'eliminazione di TikTok affermano che i video che hanno condiviso sull'app non violavano esplicitamente alcuna politica. Invece, credono che i loro account siano stati rimossi per aver incluso un collegamento diretto a OnlyFans o a Linktree, un'app di terze parti in cui i creatori possono elencare tutti i loro account sui social media nella loro biografia.AnnuncioLydia Love, una creatrice di contenuti su entrambi i siti ha detto Rolling Stone è stata molto attenta al tipo di contenuto che ha pubblicato sul suo TikTok. Non digiterei nemmeno la parola 'sugar daddy', digiterei 'sugar daddi' e cose del genere lol. E non ho mai usato la parola OnlyFans sulla mia pagina, ha detto. Tuttavia, Love è stata espulsa dall'app a novembre dopo aver aumentato il suo seguito a quasi 100.000. Anche se non si è mai collegata direttamente al suo account OnlyFans, il Linktree nella sua biografia lo ha fatto. L'altra manciata di creatori che ha parlato con l'outlet ha affermato che i loro video non violavano le politiche di TikTok, le cui linee guida dichiarare che agli utenti è vietato pubblicare, trasmettere in streaming o condividere contenuti di nudo oltre a contenuti che raffigurano, promuovono o esaltano la sollecitazione sessuale, inclusa l'offerta o la richiesta di partner sessuali, chat o immagini sessuali, servizi sessuali, contenuti sessuali premium o sexcamming . E mentre un rappresentante dell'app ha confermato di Rolling Stone che TikTok non consente agli account che tentano di reindirizzare il traffico, ad esempio, non ha represso i creatori che si collegano ai loro account Twitter. Più liberi dall'epurazione di TikTok sono i creatori di OnlyFans che sono famosi o più mainstream, come l'attrice Bella Thorne. L'attrice ha ricevuto un contraccolpo in autunno per aver fatto oscene somme di denaro [su OnlyFans] senza riconoscere la difficile situazione delle prostitute, come ha detto Aussie Rachel, una prostituta e creatrice di OnlyFans. Rolling Stone all'inizio di quest'anno.AnnuncioNegli ultimi anni le prostitute sono diventate sempre più vulnerabili ai capricci degli interessi aziendali negli spazi digitali, che si tratti di siti di social network come TikTok o Il New York Post . All'inizio di questa settimana, a Inviare
ZX-GROD
l'articolo ha pubblicato un paramedico di 23 anni con sede a New York che ha aperto un account OnlyFans per integrare il suo reddito. Ma piuttosto che far luce su come le persone facciano sempre più affidamento sulle economie informali, specialmente nel mezzo di una crisi sanitaria pubblica globale poiché il governo degli Stati Uniti si rifiuta di aiutare finanziariamente i lavoratori in qualsiasi modo significativo, il Inviare ha solo reso l'EMT più vulnerabile alle minacce di violenza e alla potenziale perdita del suo lavoro. Qualsiasi giro di vite sui diritti delle lavoratrici del sesso è sempre un assalto ai lavoratori più emarginati. Fare ciò durante una pandemia, poiché l'industria deve affrontare ulteriori difficoltà finanziarie, dopo anni di crescente ostilità nei confronti del lavoro sessuale, è particolarmente violento. Inoltre, TikTok non è l'unica piattaforma di social media a reprimere. Anche Instagram ha preso una posizione dura contro i contenuti creati dalle prostitute a novembre quando ha cambiato le sue linee guida per includere: tentativo di coordinamento o reclutamento per servizi sessuali per adulti e adescamento sessuale esplicito come violazioni dei suoi termini di servizio, I media di Novara . Instagram sembra intenzionato a censurare le voci delle prostitute e a rendere ancora più difficile per noi fare soldi durante questa pandemia, ha detto a Novara April Fiasco, una prostituta che ha iniziato a usare l'app durante la pandemia. Fiasco ha aggiunto che la censura sulla piattaforma colpisce in modo sproporzionato le comunità emarginate e ha un impatto sui nostri mezzi di sussistenza. A peggiorare le cose, piattaforme come TikTok e Instagram hanno tratto profitto dalle comunità formate da prostitute che le utilizzano, soprattutto perché alcuni di questi creatori attirano migliaia di follower. Un utente di TikTok, Rebekka Blue, che realizza anche contenuti su OnlyFans, ha affermato che il suo account, con 950.000 follower, è stato cancellato dopo essere stata approvata come creatrice di TikTok, il che le avrebbe permesso di guadagnare con i suoi post. Solo quando ha cercato assistenza legale è stata in grado di ripristinare il suo account. Altri non hanno avuto la stessa fortuna e stanno vedendo i loro account rimossi senza evidenti violazioni quando il loro contenuto apparentemente non è più vantaggioso per la piattaforma. Nonostante tutto, il lavoro sessuale è un lavoro legittimo e la comunità troverà sempre il modo di andare avanti. Come ha detto Samantha Sun a Novara, ci adatteremo: loro possono provarci, ma noi saremo sempre in grado di [manovrare], di sventare i loro piani.